Associazione Vicentina Malattia di Parkinson Rotating Header Image

IL MOVIMENTO CONSAPEVOLEDEL TAI JI QUAN NELLA MALATTIA DI PARKINSON

Dal 2006 l’Associazione Vicentina Malattia di Parkinson propone ai propri associati corsi di Movimento Consapevole del Tai Ji Quan con il prof. Roberto Benetti e Franca Rizzi. Il prof. Benetti ha messo a punto un metodo originale e scientifico con esercizi specifici, il Movimento Consapevole del Tai Ji Quan, basandosi sulle metodiche applicate al movimento corporeo desunte dalle Scienze Motorie occidentali e dai Principi della più antica tradizione cinese del Tai Ji Quan.

L’obiettivo è quello di sviluppare CONSAPEVOLEZZA NEL MOVIMENTO.

Il “Movimento Consapevole” serve a regolare il sistema “Corpo – Percezione – Mente” secondo un paradigma che può essere riassunto in Fare – Sentire – Capire in modo circolare e quindi senza una gerarchia precisa per sviluppare l’aspetto propriocettivo e una maggiore consapevolezza. E’ un sistema completo ed integrato di allenamenti che riguardano l’aspetto fisico, energetico e mentale, con effetti benefici a livello:

  • fisico: sciogliendo le articolazioni e rinforzando il corpo
  • energetico: sviluppando maggiore vigore interno, sensibilità ed equilibrio
  • mentale: favorendo maggiore attenzione e concentrazione

I corsi si tengono 2 volte la settimana da ottobre a giugno. Mediamente il numero di partecipanti varia da 30 a 35 di cui una decina sono accompagnatori o famigliari (caregivers). La presenza dei caregivers facilita lo svolgimento delle lezioni e permette di prolungare e consolidare anche al di fuori del corso gli effetti benefici riscontrati sul malato. Inoltre, la pratica proposta consente al caregiver di rinforzare e sostenere sé stessi a livello, fisico, emotivo e mentale. Ogni lezione dura circa 90 minuti suddivisi in tre fasi di attività:

          1.       Movimento consapevole da seduti e pratica energetica. Questa fase introduce                        la lezione, si svolge seduti su una sedia e dura circa 35’

          2.       Movimento consapevole in piedi. Questa fase si svolge in piedi e dura circa                             35 minuti. E’ previsto l’ausilio di una sedia per coloro che lo desiderano.

          3.       Forma di Tai Ji Quan

La pratica proposta consente di sviluppare una nuova Forza, la Forza dell’Equilibrio Centrale, che migliora l’equilibrio. L’esecuzione della forma consente di sviluppare il senso del Ritmo. Il senso del ritmo abbinato alla Forza dell’Equilibrio favorisce la sensibilità e sviluppa il senso dell’Armonia. Il senso dell’Armonia infonde nel praticante/malato un senso diffuso di benessere. L’arricchimento a livello percettivo, il vivere il momento e la condivisione nel gruppo danno valore a questa esperienza migliorando la qualità della vita non solo ai malati.

Roberto Benetti

  • Docente di “Tecnica e didattica del Tai Ji Quan” all’Università di Padova.
  • Pratica Arti Marziali Interne e discipline energetiche da oltre 30 anni.
  • Di formazione scientifica, approfondisce le metodologie di insegnamento ed il rapporto tra Scienza Moderna e Discipline Olistiche.
  • Collabora dal 2006 con l’Associazione Vicentina Malattia di Parkinson e dal 2018 con l’Associazione Parkinson Bolzano, conducendo corsi specifici di Movimento Consapevole e Tai Ji Quan.
  • E’ autore di saggi, articoli, video e testi didattici di Tai Ji Quan e Qigong.
  • Tiene seminari e conferenze in Italia ed in Europa.
  • E’ istruttore riconosciuto dalla Buteyko Italia del metodo di respirazione Buteyko.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *